le ultime notizie

No alla chiusura del Comm.to di Marghera

Torneo calcetto dedicato a Roberto Anzolin

tutta colpa di Starsky e Hutch

Pagano loro...paghiamo tutti

noi cretini..e loro vittime

Non dobbiamo preoccuparci ?

SERVIZI OP CARNEVALE - IL NO DEL COISP AL BLOCCO DELLE FERIE
Comunicati - News
Lunedì 28 Gennaio 2019 11:40

 

   SERVIZI DI O.P. PER IL CARNEVALE 2019 IL COISP E' STATO L'UNICO SINDACATO AD OPPORSI AL BLOCCO DELLE FERIE

Nella mattinata odierna è stata indetta una riunione operativa per discutere dei servizi e dei relativi impieghi per il  Carnevale 2019.
Va detto che l'incontro per i servizi di OP, non nuovi nel panorama veneziano, serviva per fare il punto della situazione con l'intento di organizzare nel miglior modo possibile i tanti impieghi che dovranno essere assicurati a Venezia e Mestre.
La cosa che ci ha lasciato increduli è stata di dover apprendere che, per la buona riuscita, era indispensabile poter contare sulla presenza di tutto il personale di squadra del sabato e domenica e, pertanto, si rendeva necessario bloccare le ferie, almeno per le due squadre di riferimento per i periodi: 18-24 febbraio 2019 (squadra C), 25 febbraio – 3 marzo 2019 (squadra d).
Ora, considerato che al personale di squadra, che conta sempre meno unità, vengono chiesti continui sacrifici, atteso che già per far fronte alle festività natalizie si era ricorsi al blocco delle ferie, il COISP ha pertanto espresso la totale contrarietà, invitando l'amministrazione a trovare soluzioni alternative, come, ad esempio, l'aumento degli
aggregati o la riduzione dei servizi da garantire.
Invece, l'amministrazione, dimostrando disinteresse ai diritti del personale, perché la fruizione di ferie o recuperi riposo è e rimane un sacrosanto diritto, ha tirato dritto sulla sua linea di pensiero, ottenendo, cosa assolutamente grave il CONSENSO DI TUTTE LE ALTRE SIGLE PRESENTI: SIULP – SAP – SIAP – SILP – FSP – CONSAP.
Cari Colleghi, se il consenso alla violazione di un diritto viene sancito anche dalle organizzazioni sindacali che dovrebbero invece garantirne il beneficio, sarà sempre più difficile condurre l'amministrazione sulla via del rispetto e del buon senso!!!!
Noi ovviamente, a verbale, abbiamo dichiarato il nostro dissenso e vi informiamo che negazioni di un diritto, quali sono le ferie e i recuperi riposo, saranno da noi perorati in tutte le sedi istituzionali stabilite.
Non sono i diritti del personale a doversi adeguare alle esigenze di servizio, tutto il contrario, e noi non mancheremo di denunciarlo sempre e in tutte le occasioni.
Vogliamo sottolineare che le promesse del mese di ottobre, novembre e dicembre, giunte a gennaio sono solo un vago ricordo, perché si sa, fino ad ottobre 2019, non si corrono rischi di disdette e quindi si può ben assecondare le vessatorie richieste dell'amministrazione.
Noi invece lavoriamo per i vostri diritti da gennaio a dicembre!!!
Il verbale dell'incontro è visibile nelle bacheche, nella vostra mail e nel sito del Coisp.
Buon sindacato a tutti.


Venezia 22 gennaio 2019


                                          LA SEGRETERIA PROVINCIALE Co.I.S.P. DI VENEZIA

 

 CONTINUA A LEGGERE GLI ALTRI TESTI NELL'ALLEGATO

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (2019.01.22 - SERVIZI OP CARNEVALE - IL NO DEL COISP AL BLOCCO DELLE FERIE.pdf)SERVIZI OP CARNEVALE - IL NO DEL COISP AL BLOCCO DELLE FERIE289 Kb28/01/2019 11:47
Ultimo aggiornamento Martedì 29 Gennaio 2019 12:59
 
COMMISSARIATO MARGHERA - ORARIO IN DEROGA - VERTENZA
Comunicati - News
Lunedì 28 Gennaio 2019 11:50

 

                                                                                               Venezia 23 gennaio 2019

 Oggetto: Commissariato P.S. Marghera -  Orario in deroga - Violazione contrattuale.

              AL  SIGNOR QUESTORE  DI VENEZIA

             AL VISTO DEL PERSONALE
       

Egregio  Questore Gagliardi
in data odierna, personale del controllo del territorio del Commissariato P.S. di Marghera, è stato comandato di servizio nel quadrante 5/14.
La volontà di non applicare gli accordi appare in questa specifica circostanza ancora più lesiva, atteso che il ricorso alla comunicazione dell'ultimo momento è stata più volte utilizzata senza per questo violare quanto previsto dall'articolo 7 comma 6° o 7°.
Il servizio che è stato svolto stamattina, aveva tutte le caratteristiche e le tempistiche per procedere a comunicazione formale di informazione preventiva e/o successiva attraverso una semplice ma efficace telefonata da parte dell'Ufficio preposto.
Le ricordiamo che, al di fuori di questi termini perentori, la S.V. non ha facoltà di scegliere tipologie orarie diverse da quelle stabilite e previste dagli articoli 8 e 9 dell’Accordo Nazionale Quadro.
Rimaniamo in attesa di conoscere le motivazioni che hanno determinato questo orario in deroga e il perché non siano state avviate le procedure stabilite.
Quanto accaduto viola l'articolo 27 dell'A.N.Q.
In attesa di cortese riscontro si porgono Distinti saluti.
   

                                                         LA SEGRETERIA PROVINCIALE COISP VENEZIA

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (2019.01.23 - COMMISSARIATO MARGHERA -ORARIO IN DEROGA - VERTENZA.pdf)COMMISSARIATO MARGHERA -ORARIO IN DEROGA - VERTENZA116 Kb28/01/2019 11:55
Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Gennaio 2019 12:31
 
LE REGOLE NON VALGONO PER TUTTI
Comunicati - News
Lunedì 28 Gennaio 2019 11:19

 

                                                                        Venezia 21 gennaio 2019

                               LE REGOLE NON VALGONO PER TUTTI


Nei giorni scorsi, siamo intervenuti sul Questore di Venezia, perché la dirigente del Commissariato P.S. di Marghera Ammendola dr.ssa Valeria, aveva emanato una disposizione interna per gli addetti al Corpo di Guardia in cui stabiliva che, il personale non poteva accavallarsi nella fruizione di ferie o festivi per: “il corretto andamento dell'Ufficio e delle risorse umane”
Tale disposizione datata 15 gennaio 2019, non in linea con le circolari ministeriali, e da noi subito contestata, è stata disattesa già oggi 21 gennaio 2019, proprio da lei che, risulta assieme al suo vice, assente per recupero riposo.
Quindi in buona sostanza se a chiedere i giorni è il personale dell'Ufficio, non può farlo senza accavallarsi e anzi deve addirittura “pianificare accordandosi con gli altri dipendenti”, invece se a stare a casa è lei, questa regola non vale perché tanto chi le chiede conto e ragione dei suoi recuperi?
Ebbene, può mai essere che in Polizia le regole non valgano per tutti e che proprio coloro i quali sono chiamati a ruoli di responsabilità disattendono quello che impongono ai loro dipendenti?

 

 

CONTINUA A LEGGERE IL TESTO NELL'ALLEGATO

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (2019.01.21 - LE REGOLE NON VALGONO PER TUTTI.pdf)LE REGOLE NON VALGONO PER TUTTI104 Kb28/01/2019 11:22
Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Gennaio 2019 12:25
 
LA CORTE D'APPELLO DOPO IL TRIBUNALE DEL LAVORO DI VENEZIA CONFERMA LA SENTENZA A FAVORE DEL COISP
Comunicati - News
Lunedì 28 Gennaio 2019 11:06

 

                                                                                     Venezia 21 GENNAIO 2019

 

ANCHE LA CORTE D'APPELLO DI VENEZIA, DOPO IL TRIBUNALE DEL  LAVORO DA RAGIONE AL COISP E SANCISCE CHE IL QUESTORE DI VENEZIA HA TENUTO UN COMPORTAMENTO ANTISINDACALE

Era il 2016 precisamente il 28 dicembre e il Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale Civile di Venezia dr. Luigi Perina, emise sentenza di condanna per comportamento antisindacale dell'allora Questore di Venezia nei confronti della nostra Organizzazione sindacale. In quella sentenza la nr. 760/2016, veniva sancito che non era stato dato riscontro volutamente alle ripetute istanze per fatti che denunciavano il mancato rispetto delle norme di sicurezza. Per effetto di quella sentenza, veniva ORDINATA l'immediata cessazione di tale comportamento, con l'obbligo di fornire tempestivamente riscontro alle richieste, informazioni e documentazione richiesti dalla nostra Segreteria.
Pochi mesi dopo, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, presentò ricorso in Appello per la sentenza che ci vedeva vincitori e che per la prima volta in Italia, sanciva che in materia di sicurezza sul posto di lavoro, l'amministrazione era tenuta a fornire le risposte alle organizzazioni sindacali, in qualità di RLS.
Ebbene in data 17 gennaio 2019, la Corte d'Appello di Venezia con Sentenza nr. 16/2019 RG n.539/2017, in esito alla sentenza del Tribunale del Lavoro, ha rigettato il ricorso presentato dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ed ha condannato l'Amministrazione a rimborsare le spese all'appellato e le spese di lite.
Ha in buona sostanza accolto le tesi difensive portate in giudizio dall'Avvocato del Foro di Treviso DANELUZZI dr.ssa Chiara, che da sempre si batte per difendere i diritti dei lavoratori iscritti all'organizzazione sindacale Co.I.S.P.
Il lavoro sinergico di squadra, commenta il Segretario Generale Provinciale Francesco Lipari, ha permesso di stabilire una regola fondamentale ed essenziale che mai avremmo raggiunto se non avessimo potuto contare sull'ottima preparazione dell'Avvocato Chiara Daneluzzi.

 

CONTINUA A LEGGERE IL TESTO NELL'ALLEGATO

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (2019.01.21 - LA CORTE D'APPELLO DOPO IL TRIBUNALE DEL LAVORO HA CONFERMATO LA SE)LA CORTE D'APPELLO CONFERMA LA SENTENZA A FAVORE DEL COISP DI VENEZIA103 Kb28/01/2019 11:17
Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Gennaio 2019 12:24
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 136