Corte dei Conti Veneto su arrotondamento e riconoscimento Scuola Allievi PDF Stampa
Sentenze - Militari
Lunedì 12 Febbraio 2018 19:12

Corte dei Conti Veneto su arrotondamento e riconoscimento Scuola Allievi

 

1) - Ha lamentato a tal fine il ricorrente che l’INPS, nonostante domanda di riscatto proposta dal P.. in data 31.05.2016, non ha tenuto conto, ai fini del calcolo dell’anzianità contributiva maturata dal ricorrente al 31.12.1995, della cd. “supervalutazione” di 1/5 di cui all’art. 5 D. Lgs. 165/1997 in relazione al periodo di servizio prestato dal P.. dal 17.10.1985 sino al 28.02.1986 quale allievo della Scuola Carabinieri. In proposito, in violazione dell’art. 5, co. 3, D. Lgs. 165/1997 - il quale consente la suddetta supervalutazione “anche per periodi di servizio comunque prestato” - e sconfessando opposta prassi invalsa presso altri Uffici, l’INPS di Verona, con provvedimento consegnato brevi manu al P.. il 19.08.2016, respingeva la suddetta domanda di riscatto ritenendo che il servizio quale allievo presso la Scuola Carabinieri non rientrasse fra quelli passibili di supervalutazione di 1/5 a norma di legge.

2) - Sotto altro profilo, il ricorrente evidenziava come l’applicazione nei propri riguardi del sistema di calcolo misto risulterebbe in ogni caso illegittima a fronte dell’anzianità contributiva maturata dal P.. - anche a prescindere dalla suddetta supervalutazione - alla data del 31.12.1995, e cioè di anni 17, mesi 11 e giorni 16, che andrebbero arrotondati ad anni 18, con conseguente applicazione di per sé del sistema retributivo ai sensi dello stesso art. 1, co. 13, L. 335/1995.

3) - l’INPS ha resistito al ricorso sostenendone l’infondatezza atteso che, da un lato legittimamente sarebbe stata esclusa la supervalutazione di 1/5 per il periodo prestato dal ricorrente presso la Scuola Allievi Carabinieri, non rientrando detto periodo fra quelli idonei all’applicazione di tale supervalutazione; dall’altro nessuna forma di arrotondamento sarebbe prevista dalla legge ai fini dell’individuazione del regime di calcolo del trattamento pensionistico, dovendo a norma dell’art. 1, co. 13, L. 335/1995 farsi esclusivo riferimento all’anzianità effettivamente maturata dall’interessato al 31.12.1995, segnatamente per verificare se essa superi o meno i complessivi 18 anni di contribuzione.

La Corte scrive:

4) - I motivi invocati dal ricorrente a mezzo del proprio atto introduttivo
- (i.e., illegittimo disconoscimento della supervalutazione ex art. 5 D. Lgs. 165/1997 per il periodo prestato alla Scuola Carabinieri; erroneo omesso arrotondamento dell’anzianità contributiva comunque maturata) sono posti come alternativi fra loro ed entrambi volti a fondare la medesima conclusione, e cioè la sussistenza in capo al ricorrente, alla data del 31.12.1995, di un’anzianità contributiva di almeno 18 anni, con conseguente necessaria applicazione a proprio vantaggio del sistema di calcolo retributivo del trattamento pensionistico ai sensi dell’art. 1, co. 13, L. 335/1995.

5) - Per questo, stante l’identità della conclusione sostenuta e l’assenza di autonome domande in relazione all’una o all’altra deduzione, può accogliersi il ricorso - anche in applicazione del principio della ragione più liquida - sulla base di uno solo dei due (alternativi) motivi prospettati, con assorbimento dell’altro.

6) - In specie, è assorbente a fondare la domanda del ricorrente il secondo motivo prospettato, relativo all’illegittimo omesso arrotondamento dell’anzianità contributiva maturata dal P.. alla data del 31.12.1995.

7) - In conclusione, proprio in forza dell’applicazione dell’art. 3 D. Lgs. 274/1991, deve ritenersi che l’anzianità contributiva di 17 anni, 11 mesi e 16 giorni maturata al 31.12.1995 vada arrotondata - e dunque equivalga - a 18 anni (analogamente al caso deciso da Sez. Giur. Liguria, 118/2016, cit.), rendendo perciò necessaria l’applicazione del sistema di calcolo retributivo del trattamento pensionistico a norma dell’art. 1, co. 13, L. 335/1995, con riferimento all’anzianità contributiva maturata dal P.. sino al 31.12.2011, ai sensi dell’art. 24, co. 2, D.L. 201/2011, come da domanda del ricorrente.
 

Allegati:
FileDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (20180211 RM CO SENT Corte dei Conti Veneto su arrotondamento e riconoscimento Sc)Corte dei Conti Veneto su arrotondamento e riconoscimento Scuola Allievi60 Kb12/02/2018 19:12